La foto del giorno: la ninnananna sul marciapiede

28 dicembre 2013 - Qudsia, Damasco Il sonno degli angeli, leggero e dolce. Gli occhi chiusi come un sipario in pausa da un copione di atrocità e morte. Le labbra di dignità  serrate. I corpi infreddoliti e immobili che parlano. Ondeggiano come in una danza leggera senza muoversi. E' il movimento dell'amore incondizionato, l'abbraccio protettivo,... Continue Reading →

Annunci

Abbiamo racconto i brandelli di queste donne in sacchi di plastica – video

28 dicembre 2013 - Aleppo, Hay Tariq Al Bab "Su questo taxi c'erano due donne con i loro figli. La bomba li ha uccisi sul colpo. Abbiamo trovato i loro corpi senza testa; abbiamo raccolto i loro brandelli in sacchi di plastica. Erano terroriste queste?" - è il drammatico sfogo di un civile siriano accorso... Continue Reading →

“Come vivrò adesso che mio figlio è morto?” – video

Al Rastan - 6 novembre 2013 "Stamattina mi salutava come se dovesse darmi l'addio. Era da tempo che gli dicevo che dovevamo emigrare, lasciare la Siria andare via di qui perché non lo ammazzassero. Se avessi saputo che l'avrebbero ucciso, oggi non l'avrei lasciato uscire di casa. Ossignore, Ossignore, Ossignore... Come vivrò adesso che mio... Continue Reading →

Siria, bambini condannati a morire di stenti – video

21 ottobre 2013 - Siria Periferia di Damasco, nei pressi del campo profughi di Al Yarmouk Cinque giorni senza mangiare, al freddo, asserragliati in un'abitazione di campagna abbandonata: è ciò che è avvenuto ad una cinquantina di donne e bambini della periferia meridionale di Damasco, finiti nelle mani dell'esercito regolare. Un assedio ignobile contro i... Continue Reading →

“Se fossi stato più grande l’avrei protetta col mio corpo”

Dal mio viaggio in Siria Quando lo avvicino ha l'atteggiamento di un uomo che è stato disturbato nel suo lavoro, invece quello che ho davanti è un bimbo di otto anni. Il mio incontro con lui è stato davvero casuale. Percorrevo con la mia guida una strada di Aleppo, scattando continuamente fotografie dal finestrino abbassato... Continue Reading →

Quando arriverà l’inverno, dovremo tagliare loro i capelli

Dal mio viaggio in Siria "Con l'arrivo dell'inverno dovremo tagliare i capelli di tutte le bimbe. Anche noi li abbiamo accorciati. Nessuno racconterà mai che questa azme, crisi, ci ha rubato anche la nostra femminilità". A guardare la dolcezza dei tratti del suo viso potrei giurare che mai nulla e nessuno potrà rubare la femminilità... Continue Reading →

Siria: il dramma di Shams “Ho sentito un affondo, il suo sudore, la sua saliva”

Al campo profughi è scesa la notte. Non ci sono luci da spegnere, ma solo fiamme di candele su cui soffiare. Una voce femminile chiede di poter entrare nella tenda dove sono ospitata. E' Em Aiyed, una delle donne che avevo intervistato nel pomeriggio. Mi chiede se voglio seguirla, perché vuole raccontarmi una cosa che... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: