Un padre di Aleppo: “Seppellitemi vivo vicino ai miei figli” – video

Aleppo 8 marzo 20148 marzo 2014 – Aleppo

“Vi prego, seppellitemi vivo vicino ai miei tre figli”… è la supplica disperata di un padre di Aleppo che nei bombardamenti dell’8 marzo ha perso i suoi bambini.

Wael, Ahmad e Mohammed sono rimasti vittime dei famigerati barili TNT che continuano a devastare la città.

L’uomo piange, ripete i loro nomi, li chiama, giura di averli cresciuti con amore e impegno. Le persone intorno a lui cercano di consolarlo: “Sono martiri”, ma lui continua a supplicarli di tumularlo al loro fianco.

Sono oltre 12 mila i bambini siriani uccisi dal marzo del 2011. Piccole vittime di una violenza disumana e inarrestabile.

Annunci

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: