Branch 251 – I podcast sul processo contro gli atroci crimini siriani

Le vittime di tortura in Siria e i loro familiari chiedono giustizia da quasi mezzo secolo, da quando nel Paese mediorientale si è instaurato il regime degli Assad, prima il padre Hafiz e dal 2000 il figlio Bashar. Il ricorso alla tortura nelle carceri e nelle stanze degli interrogatori siriani è sistematico, strutturato. Per oltre... Continue Reading →

Aleppo e Patrizia, sette anni dopo

Oggi Facebook mi propone questo ricordo. 17 settembre 2013, sulla copertina de 'l Gazetin l'amica giornalista e poetessa Patrizia Garofalo aveva voluto mettere una mia foto ad #Aleppo mentre giocavo con alcuni bambini incontrati fuori da un ospedale. Il reportage con le foto e il racconto della guerra, delle morti e delle macerie li aveva... Continue Reading →

Un Aquilone per Patrick Zaky

Nuove adesioni all’iniziativa voluta da Amnesty International – Italia, Festival dei Diritti Umani e Articolo21 per chiedere la scarcerazione dello studente egiziano. Appuntamento a Cervia il 12 settembre. Sperando che altre città seguano l’esempio.   Cresce l’interesse per l’evento “Un aquilone per Patrick Zaky” pensato da Amnesty International – Italia, Festival dei Diritti Umani e... Continue Reading →

ARABPOP. Arte e letteratura dai Paesi arabi

"ARABPOP. Arte e letteratura in rivolta dai Paesi arabi" a cura di Chiara Comito e Silvia Moresi - Mimesis/Eterotopie è stato una bellissima sorpresa.Un libro che è al tempo stesso una guida e una fotografia per scoprire il mondo arabo sotto una luce nuova, originale, preziosa. Le curatrici del volume, che sono anche coautrici, raccolgono... Continue Reading →

Racconti di schiavitù, il libro di Sara Manisera, la giornalista dei fiumi e della terra

L’azzurro e il giallo, il cielo e il sole, i fiumi e la terra. Pensando ai lavori della giornalista Sara Manisera mi vengono in mente questi colori, che sono quelli della copertina del suo libro “Racconti di schiavitù e lotta nelle campagne” – Aut Aut Edizioni, ma anche quelli di molti dei suoi reportage in... Continue Reading →

“Mute” l’arte contro i crimini in Siria. Installazione dell’artista Khaled Barakeh

Un'installazione dell'artista siriano Khaled Barakeh è apparsa questa mattina a Koblenza, in Germania, davanti al tribunale dove è in corso un processo contro ex membri dell'intelligence siriana accusati di tortura e crimini contro l'umanità. Ben quarantanove figure, corpi senza teste, vestiti con abiti che richiamano quelli dei manifestanti pacifici siriani, che sono scesi nelle strade... Continue Reading →

Padre Paolo Dall’Oglio, quelle domande senza risposta

Sono passati sette anni dalla sparizione forzata in Siria di Padre Paolo Dall'Oglio, il gesuita romano che per oltre trent'anni ha vissuto in Siria, fondando il monastero di Deir Mar Musa, e diventato simbolo del dialogo tra cristiani e musulmani. Per tutto il mese di luglio DiarioDiSiria vuole dedicare un pensiero a Padre Paolo, Abuna,... Continue Reading →

Ayouni – I miei occhi, il mio amore. Un film su Padre Paolo e Bassel Safadi

Dal 1 luglio 2020 sarà possibile guardare, anche con i sottotitoli in italiano, Ayouni, un film di Yasmin Fedda dedicato a Padre Paolo Dall'Oglio e Bassel Safadi. Attraverso le testimonianze di Machi e Noura, rispettivamente la sorella di Padre Polo e la moglie di Safadi, la pellicola, in lizza per il CPH DOX Dokumentarfilm festival... Continue Reading →

Giornata internazionale per le vittime di tortura

Oggi ricorre la Giornata internazionale per le vittime di tortura. Come tanti altri colleghi, in diverse occasioni sono riuscita a intervistare donne e uomini che purtroppo hanno subito abusi e violenze indicibili. Le loro testimonianze, i loro sguardi, la loro stessa mimica, restano scolpiti nella memoria e nel cuore per sempre. Voglio scrivere oggi di... Continue Reading →

Proposta di pace dei profughi siriani – video

Siamo fuggiti dalla Siria, il nostro Paese, perché non volevamo uccidere, né essere uccisi, abbiamo pagato un prezzo enorme per la nostra libertà, desideriamo vivere liberi e con dignità. E vogliamo tornare in pace nella nostra Patria”. Così Abu Rabia, amico siriano, a Trento da un paio di anni grazie ai Corridoi Umanitari, insieme a tante persone... Continue Reading →

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: