1584 vittime nel mese dopo il digiuno per la pace in Siria

stragiIl 7 settembre 2013, su iniziativa di Papa Francesco, che più volte ha lanciato appelli per la pace, è stata indetta una giornata di digiuno e preghiera per la Siria.

Molte le adesioni, anche in Italia, molte le iniziative; sembrava quasi che molte anime pacifiste dormienti si fossero risvegliate… ma a un mese di distanza da quell’evento, sembra che la questione siriana sia tornata nell’oblio.

Eppure il dramma del popolo siriano è iniziato 31 mesi fa e non si è mai interrotto.

Per dare un’idea delle proporzioni di questo genocidio riportiamo il bilancio delle vittime civili riferito al solo mese di settembre, pubblicato dal Syrian Network for Human Rights: 1584 persone uccise.

Da questa drammatica conta dei morti mancano le persone che non è stato possibile identificare e coloro che sono spariti nel nulla.

Mancano anche i numeri riferiti alle persone che sono fuggite dalla Siria, quelle che poi arrivano anche sulle nostre coste e vagano come anime in pena.

La Siria sta morendo. Non si può fingere di non sapere.

Le vittime di oggi sono oltre 53, tra cui 6 bambini.

 

#sapevatelo #Syria   #dirittiumani

Annunci

Una risposta a "1584 vittime nel mese dopo il digiuno per la pace in Siria"

  1. E’ importante ricordarlo ogni santissimo giorno. Ogni giorno un dono. Vediamo di non sprecarlo, MAI.

    DAVIDE FASSOLA

    ________________________________ Da: Diario di Siria A: tikkeiwjapan1999@rocketmail.com Inviato: Marted 8 Ottobre 2013 22:18 Oggetto: [New post] 1584 vittime nel mese dopo il digiuno per la pace in Siria

    WordPress.com asmaesiriadachan posted: “Il 7 settembre 2013, su iniziativa di Papa Francesco, che pi volte ha lanciato appelli per la pace, stata indetta una giornata di digiuno e preghiera per la Siria. Molte le adesioni, anche in Italia, molte le iniziative; sembrava quasi che molte ani”

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: