Marzabotto, in punta di piedi e col cuore in mano

Si arriva a Marzabotto dopo aver velocemente percorso l'autostrada, addentrandosi sull'Appennino emiliano e attraversando il ponte sul Reno. In prossimità del suggestivo promontorio della Rupe si comincia a rallentare, un po' per godersi la bellezza dei paesaggi, un po' perché quei luoghi trasudano storia, una storia che chiede un profondo rispetto. La sede dell'incontro è... Continue Reading →

Giornata mondiale della Memoria e dell’Accoglienza

Oggi - 3 ottobre - si celebra la Giornata mondiale della Memoria e dell'Accoglienza, per non dimenticare quel drammatico 3 ottobre 2013 in cui persero la vita in mare 368 persone al largo di Lampedusa. Su quel barcone viaggiavano circa 500 persone. Molti, come raccontarono i testimoni, erano bambini vestiti a festa. La festa per... Continue Reading →

Siria, cinque anni dall’inizio dell’offensiva russa

Il 30 settembre 2015 la Russia annunciava l'inizio dei bombardamenti contro le postazioni dell'Isis in Siria. Il 14 maggio dell'anno successivo Putin annunciava il ritiro del suo esercito, ma a quell'annuncio non seguì un'azione concreta sul campo. Secondo le dichiarazioni del ministro della Difesa della Federazione russa Sergej Kužugetovič Šojgu le operazioni hanno portato all'uccisione... Continue Reading →

Branch 251 – I podcast sul processo contro gli atroci crimini siriani

Le vittime di tortura in Siria e i loro familiari chiedono giustizia da quasi mezzo secolo, da quando nel Paese mediorientale si è instaurato il regime degli Assad, prima il padre Hafiz e dal 2000 il figlio Bashar. Il ricorso alla tortura nelle carceri e nelle stanze degli interrogatori siriani è sistematico, strutturato. Per oltre... Continue Reading →

“Mute” l’arte contro i crimini in Siria. Installazione dell’artista Khaled Barakeh

Un'installazione dell'artista siriano Khaled Barakeh è apparsa questa mattina a Koblenza, in Germania, davanti al tribunale dove è in corso un processo contro ex membri dell'intelligence siriana accusati di tortura e crimini contro l'umanità. Ben quarantanove figure, corpi senza teste, vestiti con abiti che richiamano quelli dei manifestanti pacifici siriani, che sono scesi nelle strade... Continue Reading →

Giornata internazionale per le vittime di tortura

Oggi ricorre la Giornata internazionale per le vittime di tortura. Come tanti altri colleghi, in diverse occasioni sono riuscita a intervistare donne e uomini che purtroppo hanno subito abusi e violenze indicibili. Le loro testimonianze, i loro sguardi, la loro stessa mimica, restano scolpiti nella memoria e nel cuore per sempre. Voglio scrivere oggi di... Continue Reading →

Proposta di pace dei profughi siriani – video

Siamo fuggiti dalla Siria, il nostro Paese, perché non volevamo uccidere, né essere uccisi, abbiamo pagato un prezzo enorme per la nostra libertà, desideriamo vivere liberi e con dignità. E vogliamo tornare in pace nella nostra Patria”. Così Abu Rabia, amico siriano, a Trento da un paio di anni grazie ai Corridoi Umanitari, insieme a tante persone... Continue Reading →

Generazione senza padri – Recensione

Non potevo che partire dal capitolo "Scrivere della Siria (senza poter andare in Siria)" per recensire il libro "Generazione senza padri. Crescere in guerra in Medio Oriente", di Gaja Pellegrini - Bettoli, pubblicato da Castelvecchi Editore ad aprile 2019. L'autrice affida a quelle pagine il racconto delle difficoltà di non poter entrare nel Paese mediorientale... Continue Reading →

Due inchieste del NYT sulla Siria tra i lavori premiati al Pulitzer 2020 per l’international reporting

Allo staff del quotidiano americano New York Times è andato il prestigioso  Pulitzer Prize 2020 per l'international reporting.  Nella motivazione si esalta la capacità di realizzazione di reportage su questioni internazionali, utilizzando diversi mezzi, oltre ai rischi affrontati esponendosi contro il regime russo. "For a distinguished example of reporting on international affairs, using any available... Continue Reading →

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: