Douma, operatore riprende un bombardamento in diretta – video shock

douma 3 agosto 20143 agosto 2014, Douma

L’inviato dell’mittente web Al Ghouta Al-an è salvo, ma ha rischiato la vita durante le riprese del bombardamento sulla città di Douma,  lo scorso 3 agosto. Intervenuto sul luogo dove erano appena stati sganciati caduti ordigni, il giovane stava riprendendo le drammatiche immagini dei momenti immediatamente successivi alle esplosioni, tra il fumo, le urla, i civili in fuga.

Pochi istanti e l’aereo mig torna all’attacco, sganciando l’ennesima bomba sulla folla di persone intervenute a prestare soccorso. L’operatore è fortunatamente illeso. Nonostante sia pieno giorno tutto diventa nero dal fumo e alcuni dei soccorritori accorsi per portare via i feriti e le vittime del primo bombardamento rimangono a loro volta colpiti mortalmente. Il bilancio è di almeno 35 vittime e più di 20 feriti in condizioni gravissime, portati al locale ospedale da campo.

Quella di colpire a più riprese la stessa zona è una strategia consolidata da parte dell’aviazione militare di assad: gli aerei gettano la prima bomba,  i soccorritori intervengono e quando si accumulata tanta gente si procede con un nuovo bombardamento. Soccorritori che diventano vittime, operatori dell’informazione che spesso rimangono uccisi mentre effettuano interviste, foto e riprese per denunciare il massacro. Per fortuna questa volta l’inviato ha potuto raccontare il terribile momento che ha vissuto.

 

 

Annunci

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: