“9 febbraio 2014 …fuga verso la vita” – i versi di Mario Pennacchietti per Homs

1622238_603861873065251_257827075_n9 febbraio 2014… fuga verso la vita.

“Una, cinque, dieci automobili bianche
con bandiere al vento sopraggiungono veloci e come comete,
lasciano dietro di se lunghe scie di polvere.
Si fermano con i motori accesi mentre di corsa arrivano un gran numero di
profughi, anziani, donne e bambini…
A piedi verso la salvezza… manca poco, decine di metri poi fuori dalla
guerra!
Ma improvvisamente il rumore delle bombe si fa più vicino, il terrore
risveglia paure mai sopite e iniziano a correre verso gli “Angeli” dell’ONU
che li stanno aspettando… i motori rombano la rabbia per la paura di
non farcela.
Tra pianti e grida si infilano velocemente dentro alle auto che una ad una
ripartono sgommando con il loro carico di sopravvissuti…
Oggi quelle persone sono vive e forse hanno ritrovato la speranza!
Ma domani o dopodomani altri profughi cercheranno di scappare dalla
barbarie di questa guerra assurda e impari…
Forse riusciranno a salvarsi anche loro o forse no!
La speranza è che tutto possa finire al più presto, ma il silenzio del mondo fa
più rumore delle bombe!
Domani e dopodomani gli “Angeli bianchi” continueranno a “volare” sulle
strade piene di polvere per strappare alla morte altri innocenti…
Purtroppo tanti altri continueranno a morire… ma fino a quando?”

Mario Pennacchietti

Annunci