Gli ultimi istanti di vita del giornalista Mohamed Said

Mohamed Said29 ottobre 2013 – Hreitan, Aleppo

Per la prima volta sono state diffuse oggi in rete le drammatiche immagini degli ultimi istanti di vita del collega giornalista Mohamed Said mentre i medici dell’ospedale da campo tentano, con i pochi mezzi a disposizione, di rianimarlo.

Il venticinquenne, prima corrispondente dell’emittente satellitare Orient TV, poi di Al Arabiya, è morto in un agguato, colpito da tre proiettili in testa. Un’esecuzione in piena regola per far tacere la voce gentile e piena di empatia di Mohamed, che ogni giorno raccontava il dramma dei civili nelle città bombardate, in particolare Aleppo, la sua città natale.

Mohamed si è spento come una candela al vento, dopo una breve agonia. Chi l’ha ucciso è nemico del popolo siriano, è nemico della verità, è nemico dei giornalisti che hanno scelto di stare dalla parte dei civili.

Non potremo mai dimenticarti caro Mohamed.

Annunci

Una risposta a "Gli ultimi istanti di vita del giornalista Mohamed Said"

I commenti sono chiusi.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: