Incontrare la morte sulla via della scuola

morire andando a scuola Damasco 11 maggio 2013Damasco, 11 maggio 2013

Due studenti di una scuola superiore di Damasco sono stati uccisi stamane lungo il tragitto che li avrebbe portati a scuola. I ragazzi sono stati fermati ad un posto di blocco, sono stati malmenati e torturati dalle milizie armate e sono stati poi uccisi.

La loro colpa è quella di non aver rinunciato alla vita, alla voglia di continuare a fare ciò che fanno tutti i giovani della loro età, al desiderio di andare avanti nonostante la guerra, impegnarsi nello studio e pensare al domani, al futuro.

Nella Siria di ieri era considerata un reato la parola libertà, nella Siria di oggi è considerata reato la parola vita.

Annunci

I commenti sono chiusi.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: