Padre Francesco, la voce dei gesuiti di Homs – video

Padre gesuita HomsAbuna Francis, Padre Francesco, è un gesuita di Homs. Il religioso è a capo della comunità cristiana locale, all’interno di un monastero che sorge nella zona assediata. Avevamo imparato a conoscerlo attraverso i video dei citizen reporter, che spesso sono andati ad intervistarlo per avere la sua opinione e il suo commento riguardo alla situazione in cui si trovano i civili dei quartieri di Homs, isolati dal resto del mondo da quasi due anni.

Abuna Francis aveva spesso denunciato, insieme all’amico imam Abu Alhareth, responsabile dei civili nella zona centrale di Homs, la mancanza di medicinali, viveri e aiuti per i civili assediati. In una delle sue interviste più recenti, lo scorso 6 febbraio, commentava gli accordi di Ginevra affermando l’urgenza di trovare un accordo per intervenire in favore dei civili malati, stremati, affamati. Aveva mostrato le dispense di medicinali mezze vuote, dove rimanevano soprattutto medicinali scaduti e solo alcune confezioni di compresse. Aveva lanciato appelli per alcuni malati di tumore che avevano urgente bisogno di cure. Lui stesso, insieme ai suoi confratelli, non aveva più nulla da mangiare, se non alcune olive.

Oggi padre Francis era a fianco degli inviati Onu, guidati da Uaqub Alhael, e dall’Imam Abu Al hareth Abdelaziz, per redigere la lista con i nominativi dei civili da evacuare con più urgenza, in base alle loro condizioni di salute.  Il religioso francescano ci ricorda un altro confratello, scomparso al nostro sguardo 6 mesi fa, padre Paolo Dall’Oglio, che tutti aspettiamo con ansia. Le voci di questi religiosi sono le voci della Siria, di una nazione, di un popolo unito in tutte le sue componenti, che storicamente non ha mai fatto distinguo in base all’etnia e alla fede e che, da secoli, è esempio di rispetto, tolleranza, convivenza.

Video: 28 gennaio 2014 – l’Imam Abual Hareth e Padre Francesco in collegamento via Skype, denunciano ad un’emittente satellitare la gravità della situazione a Homs e le bugie del regime

Video: 30 gennaio 2014, Padre Francesco smentisce la propaganda del regime che giustifica i bombardamenti sul monastero dicendo che nasconde armi e terroristi

Video  – 31 gennaio 2014 – Incontro con Padre Francesco nel cuore del monastero gesuita di Homs

Video  – Padre Francesco racconta il dramma dei civili sotto assedio

Video  – Padre Francesco redige insieme ai funzionari Onu e all’imam locale la lista con i nominativi dei civili da evacuare con più urgenza

 

Annunci

I commenti sono chiusi.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: