Una generazione di mutilati, ma Ammar sorride ancora

Ammar Assalamat 7 anniAmmar è un bambino siriano che ha perso una gamba. Una delle vittime di ordigni che mietono vittime, provocano ferimenti, che hanno creato un’intera generazione di bambini mutilati. Molti di loro non hanno assistenza, non possono fare fisioterapia, non vedranno mai una protesi, non potranno più camminare.

Nella tragedia Ammar è fortunato e il suo sorriso meraviglioso esprime la sua voglia di vivere. Il bambino è assistito da una fisioterapista. Una giovane, una volontaria, che oltre a curare le ferite del suo corpo, cura anche quelle della sua anima.

La speranza dei siriani oggi arriva proprio dall’opera dei volontari. Un giardino di donne e uomini che si impegnano per alleviare le pene degli altri. Non lasciamoli soli.

 

Annunci

I commenti sono chiusi.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: