A chi fanno paura i bambini?

Hatem 24 giugno 201327 giugno 2013, Duma: Fatima Azzahra non era ancora venuta alla luce; stava crescendo nel grembo materno, custodita dall’amore di una donna capace di affrontare la guerra con la vita. Fatima, però, non nascerà mai: il terrore e gli stenti a cui è stata sottoposta la madre hanno provocato un aborto. Fatima è un angelo mai nato, che passerà dal ventre materno alla sua piccola tomba.

24 giugno 2013, Qariet Attarfawy: Hatem, pochi mesi, è stato ucciso da un ordigno insieme a suo padre. Erano nella loro casa, il posto che dovrebbe essere il più sicuro al mondo, il posto dove, invece, la morte, li ha colti entrambi.

Fatima, come Hatem, come altri migliaia di bambini siriani: innocenti uccisi dalla  crudeltà degli adulti prima che avessero il tempo di crescere e assaporare la vita. Perché si continuano a bombardare i quartieri residenziali?

A chi fanno paura i bambini? 

Un’intera generazione di piccoli siriani vede la propria vita a rischio: quelli che non muoiono sotto le bombe o il tiro dei cecchini, rischiano la vita per la mancanza di nutrimento e cure mediche.

Eppure il mondo non si indigna, come se la morte di questi innocenti sia un sacrificio utile per continuare a condurre un’esistenza egoista, piena di ogni agio, ma priva di qualunque umanità….

Il piccolo Hatem

La piccola Fatima Ezzahra

Annunci

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: