Vorrei abbracciarvi tutti, abbracciare l’umanità

hasaSono un bambino siriano. Mia madre ama vestirmi di bianco, come gli angeli.

Anche il suo velo è bianco, come quello delle spose, perché lei è candida, pura.

Mi guarda con occhi pieni d’amore: io sono la sua luce, la sua gioia, la ragione stessa della sua vita.

Lei è il mio albero, il mio nutrimento, la mia ombra quando il sole picchia forte, la mia coperta quando fa freddo.

Sono nato in un corpo malato, su cui le medicine non hanno effetto, ma la mia anima riceve ogni istante la cura più dolce che ci sia.

Quando le chiedo cosa siano quei rumori che provengono da fuori, mi dice di non aver paura. Mi stringe a sé; poso il mio orecchio sul suo petto e sento il ritmo del cuore che batte. E’ una musica meravigliosa.

Sono un bambino siriano che vive in mezzo alla guerra, ma in casa mia vive la pace.

Vorrei abbracciarvi tutti, dirvi di non essere tristi, di pensare a noi con gioia e speranza.

Vorrei abbracciare l’umanità e donarvi un po’ di quell’amore in cui vivo.

Annunci

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: