La morte in diretta: anziano muore dissanguato ad Aleppo

4 aprile 2013 Aleppo Aleppo, 4 aprile 2013

Centro di Aleppo: un anziano viene ferito mortalmente da un cecchino. L’uomo è rimasto agonizzante senza che nessuno riuscisse ad avvicinarsi  a lui e soccorrerlo per la presenza delle milizie di assad, pronte a sparare ad ogni cosa che si muove.  I giovani che hanno girato il video provano a chiamarlo, lo incoraggiano a tornare indietro, lo chiamano, “Abu Mohamed, Abu Mohamed nasconditi nell’ingresso della casa”, ma l’uomo è già esanime e in pochi istanti si accascia a terra in una pozza di sangue, privo di vita.

In sottofondo si sentono spari. Abu Mohamed muore da solo, in mezzo alla strada, disarmato, vestito con la tradizionale jallabia; forse era uscito per comprare del pane e cercare dell’acqua. Perché ucciderlo? Perché tanta crudeltà contro i civili?

 

Annunci

Un pensiero su “La morte in diretta: anziano muore dissanguato ad Aleppo

I commenti sono chiusi.