Singing for Freedom, a film about the Syrian uprising – video documentario di Basel Shedadeh

peaceful revolutionIl mondo non dovrà mai dimenticare lo spirito e l’intento con cui è iniziata la rivolta in Siria. I giovani nelle piazze cantavano: “Thawretna silmye, bidna horrie – La nostra è una rivolta pacifica, noi vogliamo libertà”. Sono passati oltre due anni e sono caduti oltre 100 mila martiri, tra cui più di 8 mila bambini. Perché il mondo “civilizzato” ha permesso questo genocidio? Un giorno qualcuno dovrà rispondere, dovrà guardare gli orfani negli occhi e spiegare perché i paesi che si vantano di essere democratici e rispettosi dei diritti umani non hanno mosso un dito, perché le nazioni arabe, che si riempiono la bocca di parole come fratellanza, “unico popolo arabo” ecc… investono miliardi per comprare calciatori e auto rifinite in oro e lasciano migliaia di persone nell’inferno delle tendopoli, perché in Siria si muore per mancanza di medicinali, ma il regime non esaurisce il suo arsenale bellico… Perché?

syria_shehadeVideo girato dal regista-martire Basel Shehadeh, originario di Homs.   Basel è rimasto ucciso il 28 maggio del 2012 dai bombardamenti del regime criminale di assad. Tornerò a raccontarvi la sua storia.

Annunci

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: