Storie di profughe siriane raccontate da Child again

violenzaGiovedì 4 luglio sono partite dall’Italia le volontarie di Child Again, ragazze italo-siriane impegnate in un progetto umanitario di sostegno e supporto alle donne e ai bambini profughi.

Condivido il raccolto pubblicato da una di loro, Ragdae Dachan:

“Storie di donne: incontro stamane una donna in lacrime, una profuga siriana, fuggita ai bombardamenti e ai soprusi a cui viene costretto il popolo siriano; le chiedo cosa abbia… comincia il fiume di parole. Suo figlio, un ragazzo di 37 anni e 3 figli è morto da martire due settimane fa, 38 membri della sua famiglia sono morti negli scontri o a causa dei bombardamenti. Poi mi racconta come una sua vicina, una ragazza di 30 anni è stata stuprata da 5 vigliacchi uomini del regime. Sono entrati da lei, le hanno strappato il velo e i vestiti, poi l’hanno stuprata, uno ad uno tutti a cinque, davanti agli occhi impauriti del figlio. Con quali parole avrei potuto consolarla?” 

Annunci