“Figlie di un dio minore”, un reportage che pone interrogativi

La storia della guerra, ci insegnano, la scrivono i vincitori. Sui libri è facile riconoscere i cattivi dai buoni e identificarsi con questi ultimi, arrivare persino a considerarli eroi. Almeno finché siamo molto giovani. Poi scatta una nuova consapevolezza e si impara a leggere tra le righe, nel non detto, nelle censure, negli spazi scomodi,... Continue Reading →

Siria, otto anni dopo

Diciotto bambini e l'inizio di una rivoluzione. Marzo 2011, a Dar'a città nel sud della Siria, non lontano dalle alture del Golan e dal confine con Libano e Giordania, alcuni ragazzini di una scuola media scrivono sul muro della loro scuola una frase: "Il popolo vuole la caduta del regime". È lo slogan che in... Continue Reading →

Lasciati morire di fame, quante volte ancora?

In Siria si continua a morire di fame, sete e privazioni. Accade ad al Ghouta, la città del sobborgo di Damasco, tristemente nota per il massacro con armi chimiche dell'agosto 2013, sotto assedio da quasi cinque anni. Accade mentre assad, spensierato e sorridente, autografa le magliette dei calciatori della nazionale e ne elogia le "eroiche gesta".... Continue Reading →

Raqqa liberata dall’Isis: il racconto  dei civili 

La città di Raqqa, martoriata da anni di guerra e poi occupata dai miliziani del sedicente califfato, che l'ha scelta come capitale, è stata liberata dall'occupazione dell'Isis. A condurre la battaglia finale le milizie del Syrian Democratic Forces, sostenute dalla Coalizaione internazionale. Per i civili siriani la sconfitta del sedicente califfato è una bella notizia,... Continue Reading →

Aleppo,si cancella la memoria delle stragi

"Questo è il luogo del massacro avvenuto nel quartiere Al Sukkari, che ha provocato 120 martiri". La scritta commemorativa rendeva omaggio alle vittime cadute il 16/06/2014 nel popoloso quartiere di Aleppo a seguito dell'esplosione di due barrel bombs sganciate dai velivoli del regime di Bashar al Assad. Ora che l'intera area è di nuovo sotto... Continue Reading →

Cosa sta accadendo a Mosul? Intervista ad Amedeo Ricucci

L'Iraq rappresenta una delle ferite più grandi per il Medio Oriente. Da oltre trent'anni in guerra, è un Paese dove i giovani non sanno cosa voglia dire la pace. Le informazioni che arrivano parlano di un'imminente sconfitta dell'Isis e sembra che il peggio sia passato. Ma è davvero così? L'ho chiesto al collega Amedeo Ricucci, pluripremiato... Continue Reading →

Perché accolgo e rilancio l’appello del Papa

Lo scorso 14 settembre, durante una messa in ricordo di padre Jaques Hammel, barbaramente ucciso a Rouen, in Francia, Papa Francesco ha rivolto un appello: Quanto mi piacerebbe che tutte le confessioni religiose dicessero: “Uccidere in nome di Dio è satanico".  Le parole del Pontefice, pronunciate con dolore e coraggio, sono un'esortazione che non ho potuto... Continue Reading →

Baghdad, l’ennesima strage degli innocenti dimenticati

Almeno 200 persone, tra cui 25 bambini, sono rimaste uccise ieri nella martoriata capitale irachena, Baghdad, a causa di una duplice esplosione in pieno centro. Si contano oltre 300 feriti tra i civili che in quelle ore affollavano la zona commerciale per fare acquisti in occasione di Eid al Futur, la festa per la fine del digiuno,... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: