Conscience Convoy, mobilitazione internazionale per le donne siriane

Una mobilitazione internazionale di donne in favore delle donne siriane detenute nelle carceri del regime di Assad. È l'iniziativa Conscience Convoy, partita il 6 marzo 2018 da Istanbul per raggiungere il confine turco-siriano entro l'8 marzo, Giornata internazionale delle donne. 7000 donne provenienti da 50 Paesi diversi si sono date appuntamento a Istanbul per salire su uno... Continue Reading →

Annunci

Dipingere sulla morte, la storia di Akram

Il Cremlino costruito con residui di armi e bombe è una delle sue opere più recenti, che della città assediata di al Ghouta, lo hanno reso famoso in tutto il mondo. Akram Abo  Alfoz è il giovane artista siriano che “dipinge sulla morte” per far arrivare il grido di libertà del popolo siriano.  Quando  hai... Continue Reading →

Denunciato attacco al cloro a Douma

  Il Douma Local Council (DLC), città alla periferia di Damasco, ha emesso un comunicato stampa il 13 gennaio 2018 in cui denuncia "una violazione sulla popolazione civile che ha causato diversi casi di soffocamento". Nel comunicato il DLC ha confermato "ripetuti crimini contro i civili nella zona orientale di al Ghouta", facendo appello alle... Continue Reading →

Se abbiamo ancora un briciolo di umanità

Almeno undici persone sono rimaste uccise oggi dai bombardamenti sulla zona orientale di al Ghouta. Molti erano bambini. Credo che le parole migliori per denunciare quanto sta accadendo le abbia scritte oggi il giovane professor  Abdulkafi Alhamdo commentando la tragedia di due giovani genitori che hanno perso un figlio, mentre l'altro è stato ferito: "Siamo esseri... Continue Reading →

Tutti i bambini che vengono da noi sono scheletri, ridotti pelle e ossa – Appello di Amnesty-Syria

Amnesty Syria lancia un nuovo, drammatico appello in favore dei civili assediati ad al Ghouta: "Su 558 pazienti in attesa di evacuazione per ragioni sanitarie dalla zona orientale assediata di al Ghouta, solo 29 sono stati trasferiti in ospedali di Damasco per ricevere cure mediche. Altri 529 sono ancora in attesa e richiedono trattamenti urgenti".... Continue Reading →

Se vuoi distruggere una nazione, inizia dall’istruzione

"Se vuoi distruggere una nazione, inizia dall'istruzione": è uno degli slogan comparsi ieri sui muri esterni dei locali che ospitano alcune facoltà universitarie alla periferia di Aleppo. All'origine del gesto degli studenti  la volontà di opporsi alla chiusura delle facoltà, imposta dai soldati di Hay'at Tahrir al-Sham (HTS), una formazione militare salafita, considerata vicina ad... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: