“L’archivio del male” che inchioda Assad

Articolo sull'”archivio del male di Assad” scritto da Christina Lamb, corrispondente del Sunday Times, tradotto in italiano da Mary Rizzo per il sito Levocidellaliberta.com

Le Voci della Libertà

ghouta childrenUna vasta quantità di documenti fatta uscire clandestinamente dalla Siria mostra come gli ordini di tortura e omicidio arrivino direttamente dal presidente Assad

Di Christina Lamb, Corrispondente degli esteri per The Sunday Times, tradotto da Mary Rizzo

Le montagne di 265 scatole di cartone marrone, tutte identiche tra loro, che sono depositate sugli scaffali metallici sembrano innocue. Ma sono custodiate in un caveau chiuso a chiave, controllato da telecamere di sicurezza in un luogo segreto in una città europea e il loro contenuto è agghiacciante.

Contengono un milione di pagine di documenti, compresi i briefing d’intelligence segreti, che descrivono dettagliatamente la tortura sistematica e l’omicidio degli oppositori. Sulla maggior parte di queste pagine è impresso  il falco in rilievo, simbolo del regime siriano, e alcuni portano la firma del presidente Bashar al-Assad in persona.

È la più grande e più incriminante raccolta di documenti mai raccolti su una guerra ancora in…

View original post 708 altre parole

Annunci

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: