Donare un’ambulanza è salvare tante vite

Aleppo Bustan Al Qasr 1 luglio 20131 luglio 2013 – Aleppo, località di Bustan Al Qasr

Una bimba viene ferita in un bombardamento e il padre la trasporta al vicino ospedale in taxi. L’angoscia si legge nei suoi occhi; stringe la piccola dolorante al petto.

E’ pensando a lei, pensando ai tanti innocenti che non riescono a ricevere un adeguato soccorso, che ieri è partita dal porto di Ancona la sesta missione congiunta delle associazioni Onsur (Campagna Mondiale di Sostegno al Popolo Siriano) e Ossmei (Organizzazione Siriana dei Servizi Medici di emergenza in Italia). Quattro ambulanze cariche di medicinali, stampelle, apparecchiature mediche, latte in polvere, giochi per bambini.

Quattro gocce in un mare immenso di bisogni. Ventotto mesi di repressione e bombardamento hanno provocato una gravissima emergenze medico-sanitaria e umanitaria in Siria, nelle città assediate e anche nei campi profughi nei Paesi limitrofi  – Libano, Giordania, Turchia e Iraq -. La missione è partita grazie alle donazioni raccolte in tutta Italia; una gara di solidarietà che ha visto la partecipazione di decine e decine di persone, italiani in primis, che hanno preso a cuore la causa dei civili siriani bisognosi.

Non esitiamo: continuiamo a sostenere un popolo inerme che ha bisogno di tutti noi.

Tutte le info per donare su:  www.onsur.it e http://www.ossmei.com

Annunci

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: